V come Vuoto

Il suono della parola “vuoto” mi provoca una leggera vertigine. E’ un termine che mi fa venire in mente una serie di situazioni completamente contrastanti: il vuoto degli astronauti che fluttuano nell’oscurità, il vuoto del portafogli quando viviamo una situazione lavorativa instabile, il vuoto “incolmabile” di una persona che ci ha lasciato per sempre, il vuoto di un appartamento appena acquistato per un nuovo inizio.

E’ normale che il vuoto ci destabilizzi, è “un’entità” che porta con sè così tante possibilità da lasciarci paralizzati, indecisi, immobili.

Come dobbiamo rapportarci quindi con il vuoto?

Siccome il vuoto in fondo un po’ ci spaventa, cerchiamo di compensare questa strana sensazione agendo esattamente al contrario. “Riempire” ci fa stare bene, è un atto che colleghiamo a sensazioni positive. Avere tante cose ci dà sicurezza: il frigo e la dispensa piena di cibo, le scorte di detersivi, l’armadio stracolmo di abiti, l’all-you-can-eat che riempie la pancia, il secondo o terzo esemplare di utensile perchè “non si sa mai”, l’agenda fitta di impegni che ci dà la sensazione di essere indispensabili.

Poi però a un certo punto qualcosa va in blocco: gli oggetti diventano troppi, cominciano a prendersi tutto il nostro tempo, pretendono cure e attenzioni, improvvisamente le possibilità diventano certezze, legami, obblighi e noi ci sentiamo soffocare.

Pensiamo di essere più ricchi quante più cose possediamo, in realtà è vero il contrario. Il vero lusso è stare comodi nel vuoto, sostituendo la sensazione di sicurezza con quella di appagamento.

La possibilità di disporre un solo oggetto bello sul ripiano della libreria che appaga lo sguardo è un lusso.

Potersi concentrare su una cosa alla volta è un lusso.

Frequentare solo persone che ci arricchiscono è un lusso.

Facciamo pace con la sensazione di vuoto, che in realtà è bisogno di spazio, di vivere ritmi più umani e relazioni più appaganti con tutto ciò che ci circonda, cose, persone, tempo.

Come vivi la tua relazione con il vuoto? Ti destabilizza o ti piace? Raccontamelo nei commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...